Potature

 

Potature di alberi di piccole o grandi dimensioni, siepi e cespugli con professionalità e pulizia che vi aspettate per il vostro giardino. Possiamo potare i vostri alberi da frutta in modo che diano la resa migliore o far in modo che le vostre piante ornamentali risultino belle e ordinate senza ” invadere” tutto il giardino.

In generale è buona norma per le potature non tagliare i rami di diametro superiore ai 6-8 cm al fine di ridurre i possibili danni alla pianta derivante dalla ferita. Il taglio deve essere netto, non slabbrato o a scale. In caso di rami lunghi o pesanti, al fine di evitare strappi nella corteccia, è bene effettuare un pre-taglio nella parte basale del ramo e poi tagliare anteriormente, partendo dall’alto, il suddetto ramo.

Nel caso di soppressione di un intero ramo, esso non va tagliato a filo tronco, com’è pratica diffusa, bensì occorre lasciare il cercine (il cosiddetto collare) alla base del ramo che è la parte di inserzione del ramo stesso sul tronco. Tale cercine rimane presente in caso di disseccamento naturale del ramo.

La sua presenza aumenta le capacità difensive della pianta da eventuali penetrazioni di patogeni dalla superficie di taglio. Inoltre è stato provato che il numero e l’intensità dei ricacci indesiderati è di gran lunga minore laddove venga rispettato il collare.

Le potature per piante a foglia caduca si distinguono in potatura verde e potatura secca. La prima, detta anche potatura invernale, viene eseguita quando la pianta è in riposo, mentre la seconda viene fatta nel periodo primaverile-estivo quando la pianta è in attività vegetativa.

Per le sempreverdi si consiglia generalmente di potare dopo le gelate primaverili, per evitare di perdere i nuovi germogli a causa degli abbassamenti repentini della temperatura. Per le drupacee, e quindi per i vari Prunus ornamentali, la potatura invernale si accompagna ad emissioni di gomma, sopratutto in zone a clima freddo e umido. In questo caso è consigliata la potatura verde, eseguita dopo la fioritura.