Lotta antiparassitaria guida fai da te

 

BREVE GUIDA ALLA LOTTA ANTIPARASSITARIA

 

I progressi e le recenti acquisizioni nel campo della difesa delle

piante hanno reso disponibile, per il pratico impiego, una vastissima serie di prodotti quali possono trasformarsi da vere armi per la difesa della produzione agraria in dispendio economico, in pericolo per la <> salute dell’uomo, e divenire causa di turbamento deir equilibrio biologico ambientale, qualora non se ne faccia uso oculato.

 

II D.P.R. 3 agosto 1968 n. 1255, dopo aver disciplinato la produzione e il commercio dei fitofarmaci (o antiparassitari o presidi sanitari) li ha suddivisi in quattro classi ed ha limitato la vendita di quelli più pericolosi (ia e 2a classe) solo alle persone in possesso di specifico certificato di abilitazione rilasciato dall’Ispettorato Provinciale dell’Agricoltura. Detto certificato è conseguibile da tutti i cittadini italiani maggiorenni che abbiano sostenuto, con esito favorevole, un colloquio sulla materia davanti all’apposita commissione (rivolgersi all’Ispettorato agrario competente per territorio).

 

Questa breve guida si propone di arricchire le materie trattate dal libro e altresì di aggiornare il lettore sull’impiego di-scriminato e cosciente dei moderni fitofarmaci e di altri prodotti utili per i vegetali. Su tutti i prodotti qui sotto indicati, le Case produttrici descrivono in modo esauriente tutto quanto concerne il loro uso, la dose d’impiego ecc. e la pericolosità che ne può derivare nel maneggiarli.

 

Contro marciumi delle radici e della base delle piante: irrorazioni con prodotti a base di Captano ( Cap, Captan, Or-thacide, Sarene, ecc.) o di Mezene.

 

Contro bollosità e alterazioni necrotiche delle foglie: irrorazioni preventive e periodiche con Zineb (Aspor, Crittox, Curit, Dithane, Iyonacol), o Ziram ( Antene, Crittam, Fruttene, Mezene, Zirthane, ecc.) o Captano.

 

Contro la muffa grigia: irrorazioni con Benomyl ( Ben-late) o Tiofanate (Enovit), o Thiram ( Pomarsol, Thirsol, ecc.) o Maneb (Critteb, Dithane, Nespor, ecc.).

 

Contro oidio o mal bianco : trattamenti con Zolfo ( Zolfo bagnabile, Zolfo colloidale, Microzolfo, Super Cosan, ecc.) o Dino-cap ( Karathane, Dinocap, ecc.) o Chinomethionato (Morestan).

 

Contro ruggini: irrorazioni con Zineb + Zolfo (vedi sopra), o Maneb (vedi sopra) o Propineb (Antracol).

 

Contro parassiti terricoli animali (elateridi, maggiolini, oziorinco) : trattamenti al terreno con Lindano o Gammesano (Fitogamma, Toxin, Geolintox, Geogamma, Tiogamma, Agro-cide, Risina avvelenata, ecc.).

 

Contro bruchi o vermi, lepidotteri o coleotteri: trattamenti alle piante con Carbaryl (Panam, Fruttai, Atoxan, Se-visol, ecc.); o Methidathion (Supracid, Minacid), o Phosspha-midon (Afidamon, Dimecron, Dimafir, Titan, ecc.).

 

Contro insetti minatori: trattamenti invernali con Olio giallo, a fine inverno con Olio bianco addizionato di Parathion, quindi con prodotti a base di Methidathion (vedi sopra), o Promecarb (Carbamult), o Methomyl (pannate).

 

Contro afidi, tripidi: trattamenti invernali con Olio bianco o Olio giallo addizionati o non di Parathion ; trattamenti in altri periodi con Mevimphos (Fosdrin, Fosfene, Mevin, ecc.) o Endosulfan (Thiodan, Endofene, Sialan, Afidan, ecc.) o Piri-micarb (Pirimor); o Methomyl (pannate), o Phossphamidon (vedi sopra), o Methidathion (vedi sopra), o Omotoato (Folamit).

 

Contro cocciniglie: trattamenti a fine inverno con Poli-solfuro di calcio o di bario con eventuale aggiunta di Parathion. Per infestazioni di fine maggio-giugno si impiegano prodotti a base di Methidathion (vedi sopra) o Phenthoato (Cidial) da soli o meglio addizionati ad Olio bianco.

 

Contro gli acari (ragnetti) : per la lotta invernale valgono gli stessi preparati indicati per gli afidi; in caso di presenza di adulti airinizio deir estate e delle uove estive si interviene con Tetradifon (Tedion, Ovir, Aredion, Ovilar, Ovicida, ecc.).

 

È da notare che la maggior parte dei prodotti citati nella lotta contro gli ultimi tre parassiti (afidi, acari, cocciniglie) sono polivalenti cioè la lotta ben impostata contro un parassita risulta efficace anche contro gli altri due.

 

 

PRODOTTI COADIUVANTI LA VEGETAZIONE

 

Le piante crescono bene in terreni adeguatamente lavorati e concimati con quantità equilibrate di sostanze nutritive (fosforo, potassio, azoto) il cui eccesso è sempre possibile ed è da evitare.

 

— Il terreno troppo compatto può essere corretto con Kri-lium o Flotal.

 

— Il terreno troppo alcalino impedisce alle piante l’assorbimento del ferro, intervenire allora con composti ferro-organici (Fetrilon) o chelati (Versene, Sequestrene, Nullapor).

 

— Contro la caduta dei frutti: Fruitone, T, Anticascola, Belcolor, Ormone A, ecc. Per favorire l’allegagione dei frutti (pomodori, melanzane, fragole, ecc.) si interviene durante la fioritura con Tomafix, Hormo7, Allegan, ecc.

 

— Prodotti cicatrizzanti e disinfettanti per ferite: Mastix, Mastisan, Cerafis, ecc.

 

— Prodotti per tenere lontani gli uccelli: Morkit, Corbax.

 

— Durante il riposo vegetativo delle piante, allo scopo di allontanare le lepri, conigli selvatici e roditori in genere, si pennellano i fusti con Salvaplant o Cunitex.